🔥😍🎁 Consegna gratuita da 50.- 🎁😍🔥

Cure odontoiatriche

La cura dentale quotidiana dovrebbe essere parte integrante del nostro rituale di igiene mattutino e serale.
Non dovrebbe mancare non solo lavarsi i denti, ma anche l'uso quotidiano del filo interdentale. Coloro che si prendono cura dell'interno della bocca possono anche usarlo per prevenire infiammazioni o lesioni alla mucosa orale e alla zona della bocca e della gola. Esaminiamo insieme i punti più importanti Cure odontoiatriche insieme: per evitare la carie e la parodontite, è molto importante lavarsi regolarmente i denti. È sufficiente spazzolare bene due volte al giorno, perché uno “sfregamento” troppo frequente può danneggiare rapidamente lo smalto dei denti. Usare sempre il filo interdentale o gli spazzolini interdentali prima di spazzolare. Ci sono diverse versioni per questo. Da alcuni anni per il filo interdentale vengono offerti i cosiddetti bastoncini per filo interdentale, che rendono l'applicazione molto più semplice.

Il giusto metodo di pulizia

La tecnologia lo fa! 60% delle superfici dentali può essere raggiunto con uno spazzolino manuale o elettrico. Se strofini selvaggiamente e senza un sistema, tuttavia, ciò può far saltare i denti durante la pulizia, soprattutto se cambi la presa troppo presto. Questo spesso colpisce i canini oi molari posteriori. È meglio iniziare dall'esterno di un lato dell'arcata dentale superiore e procedere fino alla fine, quindi spazzolare lungo l'interno fino al punto di partenza. Quindi eseguire la stessa routine sull'arco inferiore. Da bambini spesso abbiamo imparato a spazzolare con movimenti circolari, ma questo non è il metodo migliore: si dovrebbe spazzolare dal “rosso” (gengive) al “bianco” (dente), con ampi movimenti dall'alto verso il basso. Posiziona il pennello in alto e poi "spazzalo" di nuovo verso il basso. Più pressione non significa pulizia migliore e più accurata. Ha effetti piuttosto negativi come lesioni alle gengive o addirittura allo smalto. Prova: puoi provarlo facilmente su un pomodoro maturo ... se le setole penetrano nella polpa, allora è sicuramente troppo soda per le tue gengive.

Filo interdentale & Co.

Il restante 40% deve essere pulito da filo interdentale, bastoncini di filo interdentale o spazzolini interdentali (spazzolini spaziali). Gli spazi difficili da raggiungere tra i denti devono essere puliti accuratamente in modo che i residui di cibo possano essere rimossi a fondo e non ci sia il rischio di alitosi e carie. Lo strato di placca tra i denti e sotto il margine gengivale è più facile da rimuovere con il filo interdentale. Tuttavia, ci vuole un po 'di pratica per usarlo. Ad ogni utilizzo dovresti strappare circa 40 cm di nuovo filo interdentale, in modo che venga utilizzato un filo nuovo e pulito per ogni spazio interdentale. Ora avvolgi il filo interdentale attorno all'indice o al medio. Un pezzo lungo 3-5 cm dovrebbe ora essere tenuto saldamente tra il pollice e l'indice. Il filo interdentale viene ora inserito nello spazio tra i denti mediante “movimenti di segatura”. Il dente dovrebbe ora essere racchiuso a forma di C dal filo interdentale e spostato dalla linea gengivale all'estremità del dente. È molto importante usare un filo interdentale fresco e fresco per ogni nuovo spazio tra i denti. Per i principianti, i bastoncini di filo interdentale sono più adatti. Dovresti tenere saldamente il bastoncino in mano e poi guidarne lentamente la testa tra i denti. Lo spazio viene quindi pulito con movimenti "avanti-indietro". Di solito un bastoncino è sufficiente per l'intero processo di pulizia e viene quindi smaltito. QUALE DENTIFRICIO È GIUSTO? Il consumo di dentifricio pro capite è in media di 5 tubetti / lattine all'anno. Ora ci sono molti prodotti diversi per la pulizia dei denti sul mercato: dentifricio / dentifricio, polvere per denti, gesso dentale ecc ... dovrebbero aiutare a rimuovere la placca e, grazie al detergente, ridurre lo scolorimento di caffè, tè e tabacco o, soprattutto, farlo scomparire completamente. Inoltre, l'alito dovrebbe essere rinfrescato e le gengive curate. Gli agenti detergenti, cioè le particelle abrasive, devono essere scelti con cura, perché con i denti sensibili bisogna stare attenti qui e scegliere meglio un prodotto con pochi di questi detergenti abrasivi. Con pasta o panna normale, il valore RDA (effetto smeriglio) è compreso tra 30 e 50, quindi con denti molto sensibili dovrebbe idealmente essere più basso in modo da risparmiare smalto e gengive. I "prodotti sbiancanti per i denti" sono spesso pubblicizzati nelle pubblicità, ma possono attaccare lo smalto dei denti in modo molto grave e causare più danni che benefici. Se si soffre di colli dei denti esposti, si dovrebbero evitare questi prodotti. I prodotti dentali "neri" che utilizzano carbone attivo naturale per pulire e illuminare i denti sono ora piuttosto nuovi sul mercato. Con queste polveri dentali, l'effetto smeriglio è piuttosto basso e il carbone attivo dovrebbe rimuovere delicatamente lo scolorimento e allo stesso tempo rinfrescare la flora orale. A volte a queste polveri vengono aggiunti anche mentolo o menta per un tocco di freschezza in più. Il carbone attivo spesso proviene originariamente da gusci di cocco o piante di bambù e ha un effetto assorbente su macchie e ingiallimento.

Alito cattivo

Una pulizia quotidiana accurata e igienica dei denti crea la base migliore per una sensazione in bocca fresca e pulita. Se soffri ancora di alitosi, dovresti assolutamente essere in grado di escludere che possa derivare da un disturbo allo stomaco o intestinale. Dovresti assolutamente consultare un medico qui se noti un cattivo odore per un lungo periodo di tempo (anche con la pulizia regolare dei denti). Con additivi come mentolo, menta, salvia o mirra nei dentifrici e nelle polveri dentali, è possibile un ulteriore effetto di freschezza a lunga durata nel cavo orale.

I nostri consigli per la cura dentale

Tutti i prodotti per la cura dei capelli

Post sul blog di cure odontoiatriche

Le tue domande sulla cura dei denti, le nostre risposte.

Abbiamo compilato un elenco delle domande più frequenti sulle cure odontoiatriche e le nostre risposte.

Sì, uno “sfregamento” troppo intenso e frequente può irritare e danneggiare lo smalto e le gengive dei denti. È meglio farlo due volte al giorno (mattina e sera), ma spazzolare accuratamente e utilizzare uno spazzolino morbido e un dentifricio delicato o un dentifricio in polvere per denti sensibili.

Sì, il filo interdentale o i bastoncini per il filo interdentale devono essere usati ogni volta prima di lavarsi i denti (cioè due volte al giorno, poiché lo spazzolamento puro pulisce solo 60% della superficie del dente. Sfortunatamente, batteri e residui di cibo tendono a depositarsi negli spazi difficili da raggiungere tra i denti e sono meglio rimossi con il filo interdentale.

Se puoi escludere una malattia del tratto gastrointestinale ed è “solo” un normale alitosi, allora puoi scegliere un dentifricio o un dentifricio in polvere che contenga oli essenziali come la menta o il mentolo. Questo porta un ulteriore tocco di freschezza.

Qui metti una piccola quantità sullo spazzolino inumidito. Per ragioni di igiene, dovresti usare un cucchiaino e non premere la testina nella polvere nella lattina. Quindi puoi pulire come al solito. Attenzione: il dentifricio non fa schiuma!

La spazzolatura quotidiana è effettivamente sufficiente per una buona igiene orale. Chiunque desideri integrare la propria routine con un collutorio può farlo. Tuttavia, i collutori non sono una panacea e non sostituiscono una spazzolatura accurata. Ma sicuramente forniscono un effetto di freschezza per bocca e gola. Tuttavia, dovresti fare attenzione a non ingerirlo accidentalmente. Dopo i gargarismi, dovrebbe sempre essere risciacquato completamente.